Feb

22

Classificazione energetica APE

Classificazione energetica APE

Cosa significa edificio a basso consumo energetico?  Gli edifici a basso consumo energetico coniugano confort abitativo a risparmio energetico, collocandosi all’interno di una specifica classe energetica in base a quanto combustibile consumano all’anno per ogni metro quadro di superficie riscaldata. La classificazione energetica degli edifici rientra tra le certificazioni obbligatorie per stipulare contratti di vendita o affitto di immobili e consente di attribuire alle abitazioni una classe di appartenenza che va dalla più economica a quella più dispendiosa.

Targa energetica

Classificazione energetica APE?

La targa energetica indica la classe di efficienza energetica dell’ immobile che mostra velocemente quanto un edificio è attento al risparmio energetico. Le classi sono 8, vanno da G (basso risparmio) ad A+ (alto risparmio).

Dal 1 Ottobre 2015 secondo le linee guida per la certificazione energetica DM 26-06-2015 la prestazione energetica dell’immobile è espressa attraverso l’indice di prestazione energetica globale non rinnovabile EPgl, nren che comprende:

– la climatizzazione invernale (EPh, nren)
– la climatizzazione estiva (EPc, nren)
– la produzione di acqua calda sanitaria (EPw, nren)
– la ventilazione (EPv, nren)
– illuminazione artificiale (EPl, nren), per gli immobili non residenziali
– il trasporto di persone o cose (EPt, nren), per gli immobili non residenziali

Con le nuove linee guida per l’attestato di prestazione energetica arriverà anche lo schema di annuncio di vendita e locazione contenente informazioni uniformi sulla qualità energetica degli edifici. In tale schema dovranno essere riportati anche gli indici di prestazione energetica parziali, come quello riferito all’involucro, quello globale e la relativa classe energetica corrispondente. Verranno anche inseriti simboli grafici per favorire la comprensione ai non tecnici.

L’APE rientra in un preciso progetto della Comunità Economica Europea. Evidenziare i dati di efficienza energetica dà la possibilità ai cittadini che intendono acquistare o affittare casa di analizzare e comparare tra loro le prestazioni di diversi immobili presenti sul mercato. Questo si traduce in risparmio di fonti energetiche e quindi in risparmio immediato sulle bollette da pagare. Il proprietario e/o chi si occupa delle trattative deve fin dalle prime fasi delle stesse rendere disponibile la certificazione al potenziale acquirente.

Anche gli annunci di vendita che vengono pubblicati sui mezzi di comunicazione devono riportare gli indici di prestazione energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare e la corrispondente classe energetica. Se la vendita o la locazione avvengono prima della costruzione dell’edificio il venditore o locatario deve comunque fornire informazioni sulla futura prestazione energetica e produrre l’APE entro 15 giorni dalla richiesta di rilascio del certificato di agibilità. Nel contratto deve essere riportata un’apposita clausola con la quale l’acquirente dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione relativa all’attestazione della prestazione energetica dell’edificio comprensiva dell’attestato APE.

Il rilascio APE 2016 può essere richiesto solo a ditte e tecnici abilitati e autorizzati dalla regione di residenza. Essi sono tecnici abilitati per la progettazione di edifici e impianti, quali ad esempio ingegneri, geometri, architetti, periti edili, professionisti, iscritti obbligatoriamente ai rispettivi ordini e disporre del timbro valido ai fini API.Ottenuta la certificazione verrà attribuita all’immobile la targhetta energetica la quale dovrà essere esposta sulla facciata dell’edificio come prova tangibile e riconoscibile della classe energetica di appartenenza.

Il decreto 63/2013, modificato il D.Lgs 192/05 (art.15), determina precise sanzioni a livello nazionale per gli inadempienti. L’articolo prevede una sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro per il responsabile dell’annuncio che non dovesse riportare i parametri energetici.