Feb

22

Marketing immobiliare

Marketing immobiliare

“Delivery of satisfaction at a price”: così aveva definito il marketing Giancarlo Pallavicini già negli anni cinquanta. In seguito, con Philip Kotler l’attenzione dell’impresa passa dal prodotto al mercato, o ancor meglio al cliente. In questa direzione si è sviluppato il marketing immobiliare passando dalla necessità di “spingere” sul mercato indifferenziato di consumatori alla necessità di “comprendere” il mercato, ossia chi è il cliente e cosa gli occorre. Da ciò si evince l’ importanza per tutte le agenzie immobiliari di avere un piano di marketing partendo dalla regola delle 4 “P” del marketing mix: Product, Price, Place, Promotion.E’ necessario che ogni agenzia immobiliare pianifichi le seguenti attività: analisi di mercato, studio della concorrenza, valutazione degli immobili, redazione di un piano di comunicazione con supervisione degli strumenti di comunicazione che consentono la promozione del prodotto.

Oggi nell’era della digitalizzazione, accanto agli strumenti tradizionali (spot televisivi o radiofonici, volantini, vetrine etc.) è possibile contare su quelli digitali. Di fatto si parla di web marketing immobiliare. Per ogni agenzia è necessario essere presente sul web con un buon sito che sia interessante per i navigatori e per i motori di ricerca. Inoltre il sito deve essere anche sito mobile immobiliare dal momento che è cresciuto l’uso degli strumenti mobili. Il sito può essere promosso acquistando banner sui portali, con email marketing sempre tramite i portali oppure creando campagne pubblicitarie sui motori di ricerca e social. Certamente, non si può trascurare il beneficio pubblicitario che ne deriva dall’essere presenti sui social network poiché consentono all’agenzia immobiliare di rivolgersi contemporaneamente ad un pubblico più vasto. Una delle principali strategie di web marketing immobiliare oggi utilizzata è la pubblicazione sui principali portali immobiliari, scelta giustificata dalla velocità e dalla semplicità con cui è possibile pubblicare i propri annunci, grazie all’utilizzo di software gestionali predisposti a trasmettere automaticamente ad essi. Da non trascurare, in una strategia di marketing, è la creazione di una lista di potenziali clienti che possono essere ricontattati nel tempo perché una volta fidelizzati si possono trasformare più facilmente in potenziali clienti.

Sicuramente molteplici sono le strategie di marketing immobiliari applicabili ma non bisogna dimenticare l’importanza che riveste ogni singolo dipendente dell’agenzia nella loro applicazione. Il successo di un’agenzia è strettamente correlato ai suoi collaboratori, alla pianificazione di attività produttive. Se possiamo trasformare, con i mezzi attuali, la pubblicità in comunicazione, gli agenti immobiliari devono trasformare le trattative in relazioni entrando in empatia con i clienti al fine di gestirli come una ”community”. Osservando l’evoluzione dell’attività dell’agente immobiliare, emergono nei fatti le parole “collaborazione”, “condivisione” e “MLS” parole difficili da accettare dalla categoria.

In una strategia di marketing, digitalizzazione e componente umana rappresentano l’imprescindibile futuro dell’agenzia immobiliare in un continuo rimescolamento perchè come disse A.Einstein «Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi».